Home » Copertina Parma » Avviso ai naviganti del pentadementismo. Noi siamo già pronti con la Lira di Parma…

Avviso ai naviganti del pentadementismo. Noi siamo già pronti con la Lira di Parma…

di Giancarlo Grassi #pentadementi twitter@parmanotizie #liradiparma

 

Mentre da Roma arrivano tutte le porcate possibili sull’economia, sul futuro del governo, sui minibot ai quali il leggendario Di Maio si è immediatamente accodato pur di non perdere la poltroncina – ché poi gli tocca tornare al San Paolo o ai suoi webmasterismi – nonostante durante la campagna elettorale abbia detto tutto ed il contrario di tutto contro il partner leghista ed il suo segretario; mentre abbiamo un ministro che ha addirittura sessanta milioni di figli (a “high sperm count’s minister”, I am here to tell you) e io devo essere figlio di un paio di corna, perché lui di certo non è mio padre, spunta la tragedia dei minibot. E, mentre l’Europa si prepara a metterci sotto tutela, torna il demenziale #hastatoilpd.

Così non resta che dover confrontarsi con il ministro del sottosviluppo, quell’altro ministro dello zero lavoro, zero sviluppo e zero crescita [cit.] e col presidente del Consiglio invisibile, quello che non è disposto a vivacchiare, ma sta ancora lì perché vivacchiare è sempre meglio che morire… Ma siccome abbiamo una storia e la conosciamo, da queste parti, abbiamo già pronto il rimedio: eccoci pronti a pagare con la Lira di Parma e rinverdire i fasti del sistema monetario carolingio, perché per andare avanti bisogna sempre tornare un po’ indietro; altre scuole di pensiero opterebbero per i pizzarottini (ci scusi Sig. Sindaco) del valore di 22 € – al cambio 22 € = 1 pizz – così da dare una scossa all’economia e perché si possa finalmente pagare una cena in qualsiasi ristorante cittadino con conti a una cifra.

C’è poi addirittura chi insinua che ci siano rappresentanti del pentadementismo che, siccome non potranno essere rieletti, tirino a campare fino all’ultimo giorno perché meglio un giorno da pecora che mille da disoccupato. E se non ci credete chiedetelo alle aziende che l’incuria governativa sta vedendo fallire senza muovere un dito. E viva Maria Luigia, mi raccomando, che c’è sempre il franco francese dietro l’angolo.

 





 

(9 giugno 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 


 

 

 





 

 

Commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: