Home » Copertina Reggio Emilia » Il 17 aprile Reggio Emilia intitola il Parco di Mancasale a Rino Chiesi

Il 17 aprile Reggio Emilia intitola il Parco di Mancasale a Rino Chiesi

di Redazione #ReggioEmilia twitter@gaiaitaliacomRE #Mancasale

 

Mercoledì 17 aprile 2019, alle ore 16, la cerimonia di intitolazione del parco di via Felice Cavallotti, in zona Mancasale, alla memoria del dottor Rino Chiesi. L’intitolazione fa seguito alla richiesta pervenuta al Comune di Reggio Emilia da diverse decine di cittadini che lo hanno “conosciuto e stimato per l’alta professionalità profusa nella sua instancabile attività”.

La motivazione con cui l’Amministrazione comunale ha deliberato l’intitolazione è la seguente: “Medico della frazione di Mancasale, viene ricordato dai cittadini come un medico sempre disponibile e che svolgeva il proprio lavoro curando non solo l’ammalato in sé, ma tutta la famiglia. Fu il medico di tutti, poveri e ricchi, partigiani e non della zona di Mancasale, Massenzatico e San Prospero Strinati. Durante la seconda guerra mondiale svolse la professione come medico condotto, dapprima nel comune di Villa Minozzo, poi nel comune di Reggio”.

Rino Chiesi nacque a Reggio Emilia il 5 giugno 1911 da una famiglia di proprietari terrieri di orientamento politico liberale. Si è laureato all’Università di Parma in Medicina e Chirurgia con 110 su 110 con lode nel 1938: in quello stesso anno è stato abilitato all’esercizio della professione. Dopo aver lavorato come medico condotto nella II condotta di Villa Minozzo nel 1940, l’anno seguente ha svolto attività di assistente nel reparto di ostetricia e ginecologia del Santa Maria Nuova. Tra il 1942 e il 1943 ha prestato servizio militare in un ospedale di Cervia, mentre dal 1943 al 1945 è stato medico condotto a Reggio Emilia. Dal 1946 ha svolto la libera professione e quella di medico generico di base nel suo ambulatorio di Mancasale fino al gennaio 1986, anno in cui è andato in pensione: è morto il 19 febbraio 1997 all’età di 85 anni. Sempre disponibile, il dottor Chiesi era il classico medico di famiglia pronto ad aiutare i suoi pazienti a qualsiasi ora del giorno e della notte, con grande disponibilità, professionalità e, soprattutto, umanità.

 

 




 

 

(16 aprile 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 




 

 

 

 

Il 17 aprile Reggio Emilia intitola il Parco di Mancasale a Rino Chiesi

di Redazione #ReggioEmilia twitter@gaiaitaliacomRE #Mancasale

 

Mercoledì 17 aprile 2019, alle ore 16, la cerimonia di intitolazione del parco di via Felice Cavallotti, in zona Mancasale, alla memoria del dottor Rino Chiesi. L’intitolazione fa seguito alla richiesta pervenuta al Comune di Reggio Emilia da diverse decine di cittadini che lo hanno “conosciuto e stimato per l’alta professionalità profusa nella sua instancabile attività”.

La motivazione con cui l’Amministrazione comunale ha deliberato l’intitolazione è la seguente: “Medico della frazione di Mancasale, viene ricordato dai cittadini come un medico sempre disponibile e che svolgeva il proprio lavoro curando non solo l’ammalato in sé, ma tutta la famiglia. Fu il medico di tutti, poveri e ricchi, partigiani e non della zona di Mancasale, Massenzatico e San Prospero Strinati. Durante la seconda guerra mondiale svolse la professione come medico condotto, dapprima nel comune di Villa Minozzo, poi nel comune di Reggio”.

Rino Chiesi nacque a Reggio Emilia il 5 giugno 1911 da una famiglia di proprietari terrieri di orientamento politico liberale. Si è laureato all’Università di Parma in Medicina e Chirurgia con 110 su 110 con lode nel 1938: in quello stesso anno è stato abilitato all’esercizio della professione. Dopo aver lavorato come medico condotto nella II condotta di Villa Minozzo nel 1940, l’anno seguente ha svolto attività di assistente nel reparto di ostetricia e ginecologia del Santa Maria Nuova. Tra il 1942 e il 1943 ha prestato servizio militare in un ospedale di Cervia, mentre dal 1943 al 1945 è stato medico condotto a Reggio Emilia. Dal 1946 ha svolto la libera professione e quella di medico generico di base nel suo ambulatorio di Mancasale fino al gennaio 1986, anno in cui è andato in pensione: è morto il 19 febbraio 1997 all’età di 85 anni. Sempre disponibile, il dottor Chiesi era il classico medico di famiglia pronto ad aiutare i suoi pazienti a qualsiasi ora del giorno e della notte, con grande disponibilità, professionalità e, soprattutto, umanità.

 

 




 

 

(16 aprile 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 




 

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: