Home » Copertina Parma » “Svoltare a tempo d’inclusione”: percorsi d’integrazione a Parma non ancora riconosciuti

“Svoltare a tempo d’inclusione”: percorsi d’integrazione a Parma non ancora riconosciuti

di Redazione #Parma twitter@parmanotizie #Migranti

 

Svoltare a tempo d’inclusione” è il nuovo progetto promosso da Cooperativa Sociale Svoltarecon il patrocinio del Comune di Parma che consiste in una serie di video-testimonianze per raccontare le storie d’inclusione di alcuni fra i 150 richiedenti asilo accolti da Svoltare che hanno concluso il loro percorso d’accoglienza, perché diventati lavoratori economicamente autonomi, ma che, nonostante i contratti di lavoro, non riescono ad ottenere un permesso di soggiorno che possa consentire loro di rimanere in Italia in modo definitivo.

In questo primo video (che vedete in basso) raccontiamo il percorso di Kone, ragazzo di 26 anni uscito dal progetto Svoltare nell’aprile 2019 e che ora lavora a tempo indeterminato come metalmeccanico presso la Junior Meccanica di Parma.

 

 

La storia di Kone è un esempio di percorso lavorativo di successo che però rischia di essere interrotto creando un grave danno a lui e a quest’impresa locale che, come lo stesso stato italiano e l’ente d’accoglienza, hanno investito sulla sua integrazione nel nostro Paese.

 

(2 marzo 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 




Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: