18.2 C
Parma
domenica, Settembre 19, 2021
Pubblicità

Caro Direttore, circa il riconoscimento dei figli di coppie omogenitoriali e sui timidi compagni del PD di Parma…

di Marco Maria Freddi #CaroDirettore twitter@parmanotizie #Parma

 

Caro Direttore,

leggo tristemente delle polemiche del gruppo locale PD e Federico Pizzarotti circa l’annullamento degli atti di riconoscimento dei figli di tre coppie omogenitoriali firmati dal Sindaco nel 2018.

Con tutto rispetto per i compagni timidi del PD, mi domando come sia possibile costruire distinguo sul tema del riconoscimento dei figli delle famiglie omogenitoriali, sul tema del matrimonio egualitario, fino alla richiesta di un più agevole procedimento per chi voglia accedere alla riassegnazione anagrafica del sesso.

Sempre con tutto rispetto per i miei compagni, mi sembra la loro una polemica sterile e non funzionale all’obbiettivo, che mi auguro sia davvero comune.

Forse, il gruppo parmigiano avrebbe dovuto scrivere alla propria sede romana, al gruppo parlamentare, chiedendo un serio e convinto cambio di passo che riconosca a tutte e tutti diritti uguali per il solo fatto di essere persone.

Credo Federico Pizzarotti e l’amministrazione abbiano fatto la loro parte, ed è proprio perché – ancora una volta – le giurisdizioni si devono occupare di temi di diritto, sia questo (il riconoscimento dei figli delle famiglie omogenitoriali o del diritto all’eutanasia), che dovrebbe scandalizzare i miei compagni; dovrebbe scandalizzare l’inerzia del Parlamento e l’indifferenza dei capi dei partiti, anche e soprattutto dei partiti cosiddetti “riformisti”.

Stendo un velo pietoso sul rifinanziamento dell’accordo bilaterale con la Libia perché non intendo infierire ma credo che prendere una posizione chiara, ufficiale – spero di vero scandalo – come ha fatto il sottoscritto in consiglio comunale dando tutto il mio appoggio alle posizioni dell’isolato dal partito Matteo Orfini, sia per il gruppo consigliare PD un obbligo politico.

Comprendo che il percorso contro tutte le discriminazioni e i pregiudizi sia ancora lungo, c’è ancora molto da fare anche in termini di pregiudizio politico verso di chi le cose le fa e le ha fatte vivere, le ha rese vive con i mezzi che può, a cui si deve riconoscere un grande attributo politico.

La mia vicinanza ideale alla scelta dell’amministrazione di Federico Pizzarotti si basa sulle scelte concrete, sulle buone prassi e per questo mi permetto di consigliare ai compagni timidi del PD di iniziare a distinguere l’obbiettivo dalla polemica vuota ed infeconda.

 

(20 luglio 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 




Related Articles

Stay Connected

4,635FansMi piace
2,361FollowerSegui
119IscrittiIscriviti
Pubblicità

Latest Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: