Home » Caro Direttore... » Caro Direttore… Rivoluzione Verde

Caro Direttore… Rivoluzione Verde

di Marco Maria Freddi #LiberamenteRadicale twitter@parmanotizie #CaroDirettore

 

Caro Direttore,

nei giorni del Summit dell’ONU sul clima dove Greta Thunberg ha guidato la manifestazione a New York, la Germania si è impegnata in un maxi piano a tutela dell’ambiente, investendo 54 miliardi di euro entro il 2023 e 100 entro il 2030 per rendere l’industria e l’economia più sostenibile.

Ieri sera, durante l’incontro di +Europa, abbiamo condiviso che può investire seriamente sull’ambiente solo chi in questi anni ha tenuto i conti e il debito pubblico in ordine, come appunto, ha fatto la Germania.

La Germania ha fatto la “formica” per anni, e ora può programmare la rivoluzione verde, che produrrà crescita, innovazione e posti di lavoro, rivoluzione verde che non sarà fatta a debito delle future generazioni.

L’Italia paga le scelte del passato, scelte inique iniziate alla nascita della Repubblica, abbiamo speso troppo e troppo male per scelte che guardavano più al mantenimento di un bacino elettorale piuttosto che a lungimiranti scelte che avrebbero dovuto guardare al futuro piuttosto che alla successiva scadenza elettorale.

I due obbiettivi del governo, quello di fare investimenti “verdi” e ridurre il rapporto debito/PIL, richiede necessariamente l’applicazione della logica che gli investimenti possono essere sostenibili solo se nel contempo si inizia una seria azione di “spending review”, diversamente si continuerà ad aumentare il nostro debito pubblico, debito che le giovani generazioni pagheranno e pagheranno caro.

Avrà il coraggio l’attuale classe dirigente di dire la verità?

 

 

(22 settembre 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 


 

 

 

 

 

 




 

Commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: