8.9 C
Parma
mercoledì, Dicembre 1, 2021
Pubblicità

Fausto Desalu, un campione olimpico in Comune a Parma

di Redazione, #Sport

Il vicesindaco Marco Bosi ha accolto nel suo ufficio Fausto Desalu, campione olimpico della staffetta 4X100 metri ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 e il suo allenatore Sebastian Bacchieri.

“Un vero onore per me e per la città conoscere un campione che ha portato sul gradino più alto del mondo lo sport e l’Italia. Sei un esempio per tutti i ragazzi che fanno sport. La tua storia sportiva e la tua dedizione alla disciplina sono da imitare. Ti abbiamo visto allenarti per anni in uno dei nostri impianti con costanza e fatica. Con la tua partecipazione alle Olimpiadi ti abbiamo conosciuto e apprezzato e ci hai regalato forti emozioni che non dimenticheremo mai” ha accolto così il campione olimpico Marco Bosi.

Una storia di sport davvero unica quella che unisce Desalu e il suo allenatore, due atleti giovanissimi ma che non hanno mai perso l’obiettivo che volevano raggiungere.

Ci abbiamo sempre creduto, sapevamo che questa Olimpiade sarebbe stata la nostra Olimpiade. Certo non immaginavamo la medaglia d’oro ma sapevamo che saremmo stati protagonisti. Fausto si è allenato costantemente migliorando sempre di più e abbiamo raccolto i frutti dell’impegno” ha detto l’allenatore Bacchieri.

Per il campione Olimpico l’allenamento, la pista, la palestra sono tutto il suo mondo, le sue priorità: “Ho vinto l’oro più bello che si possa vincere in una carriera sportiva ma questo non ha cambiato la mia vita di atleta. Continuo ad allenarmi costantemente come facevo prima, so di poter dare molto e voglio farlo in primis per me stesso. Frequento gli stessi amici di prima, non ho cambiato abitudini. Ho degli obiettivi sportivi che voglio raggiungere e con il mio allenatore al mio fianco farò il possibile. Grazie a tutti per aver sofferto e gioito con me a Tokyo”.

L’atleta questa sera sarà ospite della presentazione del libro del giornalista Giampiero Vigorito, “Leggende Olimpiche: i 100 momenti cruciali che hanno infiammato i Giochi Olimpici” presso l’Antica Farmacia di San Filippo Neri.  

Altro appuntamento per il giornalista Giampiero Vigorito che presenterà, nella serata di giovedì 28 ottobrealle 18, “Raistereonotte. Il programma notturno di Radio Rai nel periodo dal 1982 al 1995”. Vigorito sarà affiancato dal giornalista Piergiorgio Pettenati e dalla conduttrice radiofonica Simonetta Collini. L’autore ha dato vita ad un libro che racconta il programma radiofonico che ha contraddistinto più di una decade e che tuttora è il punto di riferimento transgenerazionale di moltissimi ascoltatori. Un suono accompagnato da una coda di ricordi e suggestioni che sono entrate nell’immaginario collettivo di milioni di italiani e che ha fatto delle loro notti una dimensione dell’anima. Il volume è contraddistinto dall’introduzione di Carlo Massarini, e dai contributi dei collaboratori storici e dalle testimonianze dei vip del mondo della musica e dello spettacolo: da Ligabue a Baglioni, da Bennato ad Arbore.

L’ingresso alla presentazione è gratuito e consentito, da norme anti-contagio Covid-19, ai soli possessori di green pass.

Giampiero Vigorito: inizia la sua carriera giornalistica nel 1977, quando entra come collaboratore nella rivista musicale Popster, allora diretta da Carlo Massarini. Per molti anni, dal 1983 al 1994, ha condotto Stereonotte, il programma notturno di Radio Rai. Ha lavorato anche in network radiofonici come “Radio Kiss Kiss” e “Radio Città Futura”. Nel 1981 è stato coautore per L’Enciclopedia del Rock di Teti Editore, ha pubblicato il libro Genesis con la Gammalibri nel 1982 e ha collaborato a La Grande Enciclopedia di Rockstar del 1987. Dal 1994 al 2001 ha diretto il mensile musicale Rockstar. In televisione è stato ospite di Quelli della Notte e ha collaborato ai testi per i programmi di Renzo Arbore DOC Offerta Speciale e International DOC Club.

Dal 2001 ha presentato sulle tre reti radiofoniche della Rai trasmissioni come “Radiouno Music Club”, “Zona Cesarini”, “Storyville”, “Fuochi”, “Baobab”, “Prima del Giorno”, “File Urbani” e, di recente, “Passioni” e “Vite Che Non Sono La Tua”. Nel 2012, in occasione delle Olimpiadi di Londra, ha scritto e condotto su Radio3 in 20 puntate il programma quotidiano “Leggende Olimpiche”; esperienza ripetuta due anni dopo con un ciclo di trasmissioni questa volta dedicato ai Mondiali di Calcio in Brasile intitolato “Leggende Mondiali”. Anche nell’estate del 2016, a ridosso delle Olimpiadi di Rio, ha ripreso il suo format “Leggende Olimpiche” su Radio3 in un nuovo ciclo di 16 puntate. Nel 2008 ha pubblicato per la Coniglio Editore il libro “Burt Bacharach – The Book of Love”. Nel 2014 ha curato il libro “Xena Tango – Le Strade del Tango da Genova a Buenos Aires” all’interno di un progetto musicale realizzato da Roberta Alloisio, il bandoneonista argentino Walter Ríos e il premio Oscar Luis Bacalov, pubblicato dall’etichetta Compagnia Nuove Indye.

Dal 2013 è docente del Master in critica giornalistica (cinema, teatro, televisione, musica) dell’Accademia nazionale d’arte drammatica di Roma.

 

(27 ottobre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



Related Articles

SEGUITECI

4,767FansMi piace
2,382FollowerSegui
128IscrittiIscriviti
Pubblicità

Latest Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: