Home » Copertina Parma » Insomma Sindaco Pizzarotti, si assuma le colpe di tutti i mali di Parma e diamoci un taglio

Insomma Sindaco Pizzarotti, si assuma le colpe di tutti i mali di Parma e diamoci un taglio

di E.T. #Parma twitter@parmanotizie #Politica

 

Dunque Signor Sindaco Pizzarotti, le sia chiaro: Lei è responsabile di tutti i mali di Parma e come tale – responsabile – bisogna che si assuma tutte le colpe. Tutte. Anche quelle che non le piacciono. Abbiamo seguito, nostro malgrado, alcune divertenti discussioni di qua e di là dei social, sgrammaticate e poco gradevoli, ultima delle quali lo sradicamento delle radici degli alberi – parrebbe ad opera sua, scientemente messa in atto – che provoca la caduta degli alberi.

Ne deduciamo che non sia stato lei a spingerli a guida di Maciste per andare oltre il Suo consenso elettorale – ci risulta che Lei goda ancora Sindaco Pizzarotti di un considerevole gradimento presso i suoi concittadini – ed accaparrarsi le simpatie di chi ha in odio gli alberi, e che non sia colpa di improvvise raffiche di vento – ad oltre 100kmh – che provocano danni ovunque. Lei è il colpevole. E lo è in quanto peccatore.

Ad onta di libri sacri e sacre icone, tutte raffiguranti presunti santi con occhi cerulei e biondi, dalla carnagione bianca come l’alabastro e con trionfi di colori pastello di qua e di là – gli antichi abitanti del Nord Africa dovevano essere tutti così come dimostra la minoranza berbera dell’Algeria, assai distante dai luoghi della leggenda – Lei permette addirittura l’entrata in città di negher, alcuni dei quali purtroppo vanno fuori di testa e fanno guai.
Almeno loro, al contrario di molti politici contemporanei, hanno la scusante di non essere sani di mente proprio in senso clinico e non egopatico, e di non avere deciso – complice la loro insanità – di dedicarsi alla politica. Non se ne assuma il merito, perché Lei ha solo colpe.

Ha addirittura il merito di avere risanato bilanci, risulta che la città che Lei conquistò quando ancora si riteneva che il M5S non fosse un’accozzaglia cialtronesca fosse in difficili condizioni economiche, colpa incancellabile che costringe i suoi avversari politici a doverla attaccare a suon di panzane e non sulla base di fatti altrimenti controvertibili. Basterebbe citarli, quei fatti, ma la fantasia di certuni non arriva a considerare la verità come strumento, non sapendo nemmeno che esista…

Last but not least Lei arriva persino a dichiarare una specie di emergenza climatica per la città in vista delle alte temperature previste per questa fine luglio: è tutta propaganda la Sua. Si figuri se temperature medie di oltre 37° possono provocare fastidi alla gente. Pensi agli alberi piuttosto: a quelli che ha contribuito a far cadere spingendoli con tutta la Sua forza e a quelli ai quali ha scientemente sradicato le possenti radici per farli cadere apposta.

Vien quasi voglia di venire a vivere nella Sua città per poterla sbugiardare quando la si incontri. E’ davvero incredibile dove può arrivare la malvagità di un Sindaco.

 

 

(23 luglio 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 

 

 

 




 

 

 

 

 

 

 




 

 

Commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: