Home » Notizie » Piacenza, caserma sequestrata e Carabinieri arrestati: accuse di spaccio, estorsione e tortura

Piacenza, caserma sequestrata e Carabinieri arrestati: accuse di spaccio, estorsione e tortura

0Shares

di Redazione #Piacenza twitter@bolognanewsgaia #Cronaca

 

E’ una bruttissima storia quella che arriva da Piacenza che mette la parola “fine” ad una inchiesta iniziata nel 2017 su una caserma dei Carabinieri ora posta sotto sequestro, con almeno sei militari arrestati, alcuni già in carcere ed altri agli arresti domiciliari. I reati contestati dalla Procura della Repubblica di Piacenza andrebbero dallo spaccio, all’estorsione fino alla tortura.

Si tratta della caserma di via Caccialupo, lo scrive Repubblica, il cui articolo sottolinea come per la prima volta in Italia una caserma viene messa sotto sequestro.  L’indagine avrebbe scoperchiato anni di illegalità. L’inchiesta il neo procuratore della Repubblica Grazia Pradella che tra pochi minuti terrà una conferenza stampa negli uffici della Procura a Piacenza. Sotto la lente reati commessi a partire dal 2017. Tra le ipotesi d’accusa – secondo quanto riportato dal giornale piacentino Libertà ripreso da Repubblica – ci sarebbero anche certificazioni fornite da un carabiniere in modo da consentire a spacciatori piacentini di raggiungere Milano per rifornirsi di droga durante il lockdown.

Notizia in aggiornamento (ultimo aggiornamento 11.46)

 

(22 luglio 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 




0Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: